LA CASA [POESIA]

 

 

Scende la sera.

 

Riflessi di luci distanti

 

profumo di gelsomini.

 

Lontano,

 

lo scorrere di un fiume stanco

 

ansiando la sua sorgente.

 

 

La brace spenta d'un focolare,

 

cuore della sala

 

dove echi di risate, sospiri,

 

mormorii, musica e parole

 

si nascondono negli angoli bui,

 

mentre la casa dorme.

 

 

Dalla vetrata

 

la luna spia

 

curiosa e indiscreta.

 

 

Lasciamola guardare!

 

 

NIDE FONTANA BECCACCIA

 

PUBLICIDADE

Banner Banner Banner